Biglietto da visita: un potente strumento per fare business

Chi penserebbe mai che, in un mondo fatto di internet, di social network, di siti e quant’altro, un biglietto da visita cartaceo ha ancora così tanta importanza. Eppure è proprio vero: non muore mai e ha un suo fascino retrò che, però, è rimasto inalterato nel tempo. Ancora oggi, quindi, nonostante il proliferare di mezzi di comunicazione alternativi, avere in tasca un proprio bigliettino da visita è la mossa giusta per conquistare l’attenzione di nuovi potenziali clienti. Si tratta pur sempre di un valido mezzo per farsi pubblicità. In un’epoca in cui il marketing passa quasi esclusivamente attraverso la rete, è comunque sempre importante un mezzo di comunicazione come questo. Attraverso il proprio biglietto da visita cartaceo, infatti, si può far ricordare al cliente della propria presenza sul mercato. Quest’ultimo, quando avrà bisogno del servizio offerto, potrà ripescare il biglietto cartaceo senza dover necessariamente accedere a internet. Tuttavia, il biglietto da visita deve essere studiato nei dettagli, altrimenti si rischia di non sortire l’effetto desiderato. Quali sono gli elementi caratterizzanti per creare biglietti da visita? Innanzitutto, è bene ricordare che devono essere indicati il nome e il cognome, o il nome dell’azienda, l’indirizzo della sede, il numero di telefono personale e/o dell’attività, il sito internet. Inoltre, possono essere aggiunti i social di riferimento, il recapito Skype e tutto quello che potrebbe essere utile al fine di farvi trovare dai clienti. Un altro elemento che si deve tenere in considerazione è la dimensione del biglietto, che non deve essere troppo grande, dato che molti lo ripongono nel portafogli, ma deve comunque contenere tutte le informazioni necessarie che devono essere chiare e ben leggibili. Proprio per questo motivo, si preferisce la forma rettangolare e si propende, di solito, per un carattere elegante e leggibile. Ricordiamo che il biglietto da visita serve ad attirare i clienti e, pertanto, deve lasciar trasparire professionalità e autorevolezza. Severamente vietati, quindi, i caratteri troppo vivaci o bizzarri, un uso non appropriato dei colori e delle forme. Solitamente si opta per un biglietto dalla forma rettangolare e questo può essere sostituito da qualche altra forma solo se quest’ultima richiama, in qualche modo, il lavoro che si svolge o il servizio o il bene che si vende. Un biglietto da visita è un vero e proprio strumento di marketing: anzi, per la precisione, è il primo di cui si dispone e, pertanto, nulla dovrebbe essere lasciato al caso. Ecco perché è importante affidarsi a dei validi esperti del settore come ad esempio Exaprint capaci di studiare il biglietto giusto per le proprie esigenze, in modo tale da non rischiare di perdere clienti.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *