Dove fare un aperitivo a Firenze

Un aperitivo a Firenze può rappresentare una soluzione eccellente per prepararsi alla cena e, al tempo stesso, scoprire qualche locale affascinante e coinvolgente. Ma quali sono i punti di riferimento che meritano di essere presi in considerazione da questo punto di vista? A San Niccolò si può optare per Zoe, Negroni e Rifullo, mentre in piazza Dalmazia è da non perdere il Cafè de Paris; se ci si trova nei paraggi di piazza del Carmine, vale la pena di fare un salto al Dolce Vita, mentre a Novoli c’è il Baraka. Non può essere escluso da questo elenco, infine, il Moyo di via de’ Benci.

Oltre a questi locali alla moda, ci sono altre location che è bene segnarsi in agenda, magari per scoprirle in occasione di visite guidate a Firenze. All’angolo tra via Gianpaolo Orsini e via di Ripoli c’è, per esempio, lo Sweet Wine Bar, che a dispetto dei vari cambi di formula che si susseguono nel corso degli anni offre sempre standard di qualità molto elevati. Il cuoco Alessandro è una garanzia per i fiorentini e per i turisti, e la varietà di opzioni a disposizione fa venire l’acquolina in bocca, che si tratti di coccoli con il prosciutto o di pappa al pomodoro. Tra i vini e la bellezza dell’ambiente, non si può proprio rimanere delusi, anche tenendo conto della gentilezza e della cordialità dello staff.

In centro, dietro Santo Spirito, vale un aperitivo anche il Santino: e il fatto che non si tratti di un locale da aperitivo vero e proprio lo rende ancora più attraente e interessante. Insomma, sarebbe più corretto parlare di una gastronomia di lusso per una clientela ristretta e affezionata: che si amino le birre artigianali o che si preferiscano i vini al bicchiere, non si corre il rischio di rimanere delusi, e i menù di degustazione partono da prezzi più che accettabili, soprattutto se si pensa alla ricercatezza e alla qualità degli insaccati e dei formaggi. Il locale è davvero piccolo, con appena tre tavoli, e non prevede spazi all’aperto: una chicca non adatta a tutti ma veramente preziosa.

Anche a Firenze, comunque, si è diffusa la tradizione degli aperi-cena, e sono sempre di più i locali in cui a non più di dieci euro a consumazione ci si può saziare fino allo stremo, cenando e sorseggiando un cocktail al tempo stesso. La vasta gamma di proposte rende inutile stilare un elenco dei locali: molto meglio concentrarsi sui bar che offrono un aperitivo nella sua concezione originale.

Tra tutti, spicca il Bar Serafini, che è sempre affollato da mattina a sera e che a partire dal tardo pomeriggio offre un allestimento invitante con pizzette, verdure alla griglia, crostini, panini e primi piatti. Alle otto di sera si finisce, e si può andare a mangiare altrove oppure divertirsi in altro modo. In via del Corso e in zona Soffiano ci sono altri due locali dello stesso tipo: si tratta di Chiaroscuro e Giorgio, che però non hanno prezzi alla portata di tutti. Infine, da citare la gestione informale di Dogali, dove si possono assaporare coccoli caldi a dir poco strepitosi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *