Compressori ad aria: tutto quello che dovete sapere per una scelta consapevole

I compressori ad aria sono macchinari di fondamentale importanza per molte diverse tipologie di industrie così come per molte diverse tipologie di imprese artigiane. La scelta del compressore deve essere effettuata in modo consapevole, prendendo in considerazione quelle che sono le proprie specifiche esigenze lavorative.

Ecco allora una breve guida all’acquisto dei compressori ad aria che speriamo possa essere utile a tutti coloro che devono fare questa scelta:

  • Le aziende che hanno bisogno di prestazioni davvero molto elevate, superiori rispetto alla media, non possono fare altro che scegliere un compressore ad aria lubrificato. Solo un compressore di questo tipo infatti può garantire le migliori performance in assoluto. Questa è sicuramente la scelta ideale anche per le aziende che hanno bisogno di utilizzare il compressore in modo continuo e costante, per molte ore ogni giorno. Il compressore ad aria lubrificato ha un altro asso nella manica. Si tratta infatti di un macchinario davvero molto silenzioso. Il silenzio non è per un’azienda un’esigenza, ma si tratta di una caratteristica di non poco conto se pensiamo che in questo modo è possibile creare un ambiente di lavoro piacevole e salubre, senza la necessità che i dipendenti debbano utilizzare appositi strumenti di protezione per l’udito.
  • Le aziende che hanno bisogno di un’aria pulita in modo impeccabile non possono assolutamente scegliere invece un compressore ad aria lubrificato, neanche nel caso in cui abbiano bisogno di prestazioni elevate o di utilizzare questo macchinario in modo costante. Purtroppo infatti nonostante l’innovazione e le nuove tecnologie abbiano fatto effettivamente dei passi da gigante, i compressori che hanno bisogno dell’olio per funzionare ne rilasciano delle particelle nell’aria. Questo significa che l’aria non può dirsi pulita al cento per cento, non può dirsi pura. Se la vostra è un’azienda alimentare o che si occupa di bevande, ma anche se si tratta di un’azienda di prodotti petrolchimici, di disponibili elettronici e simili, dovete necessariamente optare quindi per i compressori oil free. I compressori oil free non possono mai avere una caduta di pressione e quindi, nonostante non possano garantire delle performance di elevatissimo livello, consentono di mantenere la loro efficienza sempre costante. Si tratta di un dettaglio fondamentale in ogni azienda, sia perché così il flusso di lavoro sarà sempre impeccabile, sia perché in questo modo è possibile evitare di consumare energia in modo eccessivo.

Grazie alle brevi indicazioni che vi abbiamo sopra dato, dovrebbe essere piuttosto semplice per voi scegliere la tipologia di compressore più adatta per la vostra realtà, ma ricordate che per ogni modello di compressore ne esistono innumerevoli versioni. La potenza è il discrimine più importante tra le varie versioni, potenza che dovrete scegliere in base alla tipologia di attività lavorativa che portate avanti e ai lavori che dovete effettuare. Anche la grandezza del macchinario è importante. Dovete sempre scegliere una versione che sia adatta infatti allo spazio che avete a vostra disposizione, altrimenti c’è il rischio che non riusciate a sfruttare questo strumento al meglio.

Ricordatevi sempre di acquistare il vostro compressore presso un fornitore che vi offra anche un servizio di manutenzione costante nel tempo, così che sia possibile mantenere il macchinario scelto sempre performante. Dovrebbe sempre essere disponibile inoltre un servizio di riparazione, con compressore di riserva incluso, così da poter ovviare ad ogni danno e malfunzionamento al meglio, senza fermare la propria attività neanche per un istante.